Quello che più mi preme in questo momento storico
è opporre RESISTENZA a questa cultura mediatica e capitalistica a cui ci vogliono assuefare!
LEGALIZZIAMO LA LIBERTA'!!! CIELI LIBERI! TERRA LIBERA! MARE LIBERO! COSI SIA!! COSI' E'!
#ORA UP! QUESTA E' UNA CHIARA SPERANZA!

QUESTO BLOG VUOLE ESSERE UN ATTO DI RESISTENZA ARTISTICA A QUESTA GUERRA SILENZIOSA FATTA DI INFORMAZIONI FAKE CHE CREANO REALTA' FAKE

LA VERITA' PRIMA DI OGNI ALTRA COSA IN QUESTO REGNO

"L'essere umano è un sistema di informazione e di conseguenza può essere guarito attraverso informazioni"
Erich Körbler

martedì 19 novembre 2013

Omicidio volontario e strage in Sardegna. Fenomeno artificiale.

Rosario Marcianò, gestore del sito Tanker Enemy, che da molti anni si occupa del fenomeno dellescie chimiche, dal suo profilo Facebook, visibile pubblicamente, lancia accuse pesantissimein merito al terribile alluvione che ha colpito e sta colpendo la Sardegna, provocando fino ad ora 18 morti e oltre 2.700 sfollati:

Ecco la sua dichiarazione:

"Omicidio volontario e strage in Sardegna. Fenomeno artificiale. Si noti il cono con orgine sulle coste dell'Africa. Nessuna fonte anticiclonica sul Tirreno. Non a a caso il fenomeno indotto è stato chiamato "Cleopatra". I meteorologi e le autorità preposte mentono!"

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10202696253595667&set=a.1362866399893.52729.1478581712&type=1&theater

L'affermazione ha suscitato grande scalpore, scatenando un'ondata di commenti (fino ad ora oltre 460) che si dividono tra gli scettici e chi ritiene fondato quando esposto da Marcianò.

Il post si sta diffondendo in modo "virale" su Facebook, avendo ricevuto in 10 ore ben 1.468 condivisioni, che aumentano di minuto in minuto.

Il post, che attualmente può essere commentato da chiunque, è disponibile qui

Aggiornamento: Marcianò ha pubblicato anche questo video, a sostegno della sua ipotesi.

Il macchinario a cui Marcianò attribuisce la responsabilità delle nubi è questo.

http://www.nocensura.com/2013/11/sardegna-pesantissime-accuse-di.html#_

"Perché la Sardegna? Perché proprio la Sardegna?"

Ma tornando al perché dell'evento proprio in Sardegna.
Il Consiglio regionale ha approvato, il 6 novembre, la proposta di legge istitutiva dell’autonomia fiscale che modifica due articoli dello Statuto dell’isola. Nella legge è stata inserita anche la possibilità per la Sardegna di disporre di agevolazioni, esenzioni e detrazioni d’imposta, anche modificando o azzerando le aliquote, ed è stato approvato un emendamento che dispone che la Regione possa accertare e riscuotere i tributi iva, irpef e accise dopo un’intesa con lo Stato. La tappa finale di questo percorso sarà l’applicazione a tutta l’isola della zona franca integrale, cioè la possibilità di esser riconosciuta come territorio escluso dalla linea doganale per quanto riguarda la legislazione fiscale e doganale, con l’abolizione quindi di iva, accise e dazi.
In parole povere, gli abitanti dell'Isola non pagherebbero allo Stato né dazi doganali né iva, né accise: niente tasse.
Se mettiamo in conto anche che, questo, è il primo passo per dotarsi di una moneta propria locale, stampata localmente, riconsegnando agli abitanti quella Sovranità Monetaria, di cui gli Italiani sono stati derubati sin dal 1982, con il distacco del Ministero del Tesoro dalla Banca d'Italia e successiva PRIVATIZZAZIONE di quest'ultima, non è necessario aggiungere altro, anche se a ben vedere altro ce n'è e come se ce n'è. E si chiama free energy.
Perché a parte le risorse prorie dell'isola, le ultime invenzioni parlano di auto ad aria compressa nel 2012 da fabbricarsi in loco e, zuccherino recente sulla torta, l'urina come carburante (ergo l'auto ad acqua).

Bruno Aliberti da facebbbbuuukkk

1 commento:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

PE LA MAIELL !

PE LA MAIELL !
LA MIA MAIELLA : REGINA MAESTOSA DELLA MIA TERRA !!! URLA STOP scie chimiche!!! Vasto (CH) Abruzzo Italia Europa Mondo 14 gennaio 2014 ore 15.00