Quello che più mi preme in questo momento storico
è opporre RESISTENZA a questa cultura mediatica e capitalistica a cui ci vogliono assuefare!
LEGALIZZIAMO LA LIBERTA'!!! CIELI LIBERI! TERRA LIBERA! MARE LIBERO! COSI SIA!! COSI' E'!
#ORA UP! QUESTA E' UNA CHIARA SPERANZA!

QUESTO BLOG VUOLE ESSERE UN ATTO DI RESISTENZA ARTISTICA A QUESTA GUERRA SILENZIOSA FATTA DI INFORMAZIONI FAKE CHE CREANO REALTA' FAKE

LA VERITA' PRIMA DI OGNI ALTRA COSA IN QUESTO REGNO

"L'essere umano è un sistema di informazione e di conseguenza può essere guarito attraverso informazioni"
Erich Körbler

venerdì 9 giugno 2017

I TRE DANTIAN O CAMPI DI CINABRO DELL'ALCHIMIA INTERIORE



L'alchimia taoista insiste sull'idea che attraverso operazioni interne al corpo umano si possa raggiungere una longevità così straordinaria da coincidere con l'immortalità. Tale percorso é identificato misteriosamente con l'espressione "i campi di cinabro"
Cecilia Gatto Trocchi

I tre dantian o campi di cinabro dell’alchimia interiore

L’essere umano è dotato di tre centri di trasformazione dell’energia vitale, noti con il nome di dantian.
I tre dantian (dan significa rosso e tian campo) sono i cosiddetti tre campi di cinabro¹, luoghi principali della trasmutazione nell’alchimia interna, situati rispettivamente il primo nella parte sottombelicale dell’addome, il secondo sotto il Cuore e il terzo tra le sopracciglia.
In termini anatomo-fisiologici, il dantian inferiore è situato nella pancia dove risiedono le radici stesse dell’Essere umano; il dantian mediano è nell’area del cuore e la sua energia si dispiega nella capacità di vivere nel momento presente in uno spazio di ricettività che permette di sentire, di ascoltare in modo empatico, di accettare ciò che accade senza volerlo diverso da come è; Il dantian superiore è collocato nella la testa e presiede allo spazio di coscienza che include l’attività mentale e la trascende.

L’anatomia e la fisiologia dei tre dantian
Il Campo di cinabro inferiore xia dantian, localizzato due-tre dita trasverse sotto l’ombelico e chiamato hara dai giapponesi, corrisponde al punto VC-6 qihai , detto ‘mare dell’energia’ perché immagazzina l’energia originaria; è il centro di gravità, il luogo di raccolta del respiro, nonché la sede dell’attivazione dell’energia del corpo psicofisico. Funzionalmente è connesso con il mingmen. Simbolicamente corrisponde al crogiolo usato nell’alchimia esteriore. Nell’alchimia interiore qui è possibile operare la trasformazione dell’essenzajing in energiaqi. È proprio nel dantian che il praticante di qigong pianta il seme della sua salute e longevità ed entra in contatto con la propria energia essenziale.
Il Campo di cinabro mediano – zhong dantian, è localizzato al centro del petto, corrisponde al punto VC-17 shanzhong; in esso si raccoglie l’energia per essere raffinata in energia spirituale.
Il dantian centrale corrisponde energeticamente al Cuore che è yang e Fuoco, l’elemento trasmutativo e unificante per eccellenza. Il Cuore è anche il Fuoco della ricerca, della consapevolezza e dell’amore che irradia sempre più dal ricercatore con il procedere lungo la Via del Dao.
Il Campo di Cinabro superiore – shang dantian si trova a livello della fronte, tra e dietro gli occhi, corrisponde al punto fuori meridiano yin tang. Qui l’energia spirituale sublimata ritorna al Vuoto. Il ‘campo di cinabro superiore’ viene anche chiamato ‘Occhio celeste’ o ‘Terzo occhio’ ed è connesso con l’attività dello spirito shen. Quando esso è attivo diviene un organo di percezione interna in grado di osservare l’esperienza interiore.

La trasmutazione inizia nella parte inferiore del corpo a livello del campo di cinabro inferiore dove si raccoglie l’ essenza jing per sublimarla in energia, prosegue nel campo di cinabro mediano dove l’energia viene trasformata in spirito shen e si conclude nel campo di cinabro superiore dove la forza spirituale shen ritorna al Vuoto ( inteso come lo spazio della coscienza, vuoto di eventi appartenenti al mondo manifesto e pieno di silenzio e di pace).
Chi percorre la strada della crescita della consapevolezza utilizza spesso i tre dantian per praticare le tecniche di concentrazione e di meditazione.
¹. Il cinabro è solfuro di mercurio, la materia prima grezza da trasmutare, attraverso il processo alchemico, nell’elisir dell’immortalità. Nell’alchimia esterna si ricerca la longevità del corpo fisico; nell’alchimia interna si tende verso l’evoluzione della coscienza umana e la realizzazione della propria natura spirituale.



Nessun commento:

Posta un commento

PE LA MAIELL !

PE LA MAIELL !
LA MIA MAIELLA : REGINA MAESTOSA DELLA MIA TERRA !!! URLA STOP scie chimiche!!! Vasto (CH) Abruzzo Italia Europa Mondo 14 gennaio 2014 ore 15.00